- Architetto Giuseppe Di Pasqua

Vai ai contenuti

Menu principale:

Progetti

Concorso di idee community forest, Sackville, Canada

Architetti: Giuseppe Di Pasqua + Ernesto Di Giorgio

ShelteRelax è concepito come un accogliente rifugio di montagna per la meditazione e per rinnovare il legame con la terra. Un rifugio per chi cerca un po’ di tranquillità con se stesso in armonia con la natura, un luogo di riposo dopo una lunga camminata, un luogo in cui riflettere, scrivere, pensare, sognare…un mondo migliore. Come dalla tenda, wigwam e come da altri esempi architettonici il principio generante del rifugio nasce dall’idea di raccoglimento, di calore attorno al focolare, un luogo attorno al quale si svolgono tutte le attività primarie dell’uomo, dormire, mangiare, comunicare.
Il rifugio nasce dalla stessa montagna, sfruttando i materiali naturali reperibili in loco, e con tecniche costruttive semplici, è lungo 525 cm per una larghezza di 325 cm e di altezza di 400 cm. Si sviluppa su tre livelli: il livello intermedio dove si trova l’accesso; il livello inferiore in cui si sviluppa la zona ricreativa, e un livello superiore in cui è collocata la zona notte. I tre i livelli sono collegati mediante due scale interne. L’elemento di raccordo tra i tre i livelli è la stufa a legna, la quale diventa il fulcro di tutto il rifugio, elemento di calore ma anche elemento di raccoglimento. L’elemento di raccordo tra i tre i livelli è la stufa a legna, la quale diventa il fulcro di tutto il rifugio, elemento di calore ma anche elemento di raccoglimento.
La struttura è costituita da un telaio, montanti e traverse, di legno di Pino Bianco 50x220 mm. Il pacchetto della pareti perimetrali è costituito da uno strato di isolamento termico in da balle di paglia inserite tra i montanti e protette da uno starto intonaco di terra sul lato esterno; un rivestimento interno di lastre OSB di 18 mm; rivestimento delle facciate è costituito da tavolato di legno di Pino Bianco. Sulla facciata a nord, in pendenza, c’è l’ingresso al rifugio in cui è inserito un piccolo portico a cui si arriva tramite tre scalini. Sulla facciata sud, quindi verso valle, si apre una grande finestra circolare sul bosco. Sulla facciata est si apre al livello superiore una piccola finestra anch’essa circolare. La copertura ha una pendenza di 30° rivolta a sud per l’alloggio dei pannelli fotovoltaici.

Torna ai contenuti | Torna al menu